GAVINO MURGIA TRIO “L’Ultima Mattanza” opening act ANDREA GROSSI BLEND 3 & BEATRICE ARRIGONI e CLAIRVOYANCE

GAVINO MURGIA TRIO “L’Ultima Mattanza” opening act ANDREA GROSSI BLEND 3 & BEATRICE ARRIGONI e CLAIRVOYANCE

GAVINO MURGIA TRIO “L’Ultima Mattanza” opening act ANDREA GROSSI BLEND 3 & BEATRICE ARRIGONI e CLAIRVOYANCE

da
84 84 people viewed this event.

  • GAVINO MURGIA TRIO “L’Ultima Mattanza”

Inizia a suonare a dodici anni il sax alto. Da bambino ha la possibilità di studiare e fare esperienze molto presto con il jazz e la musica classica.
A quindici anni inizia a suonare con vari gruppi pop e funky e a collaborare con alcune compagnie teatrali in Sardegna, frequenta i seminari a Siena per concorrere a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Jazz come primo sax tenore.
Questa immersione nel mondo del jazz gli consente di accrescere la propria esperienza e di conoscere tantissimi musicisti con i quali compie innumerevoli esperienze musicali in formazioni di ogni tipo: duo, trio, quartetto etc..
La Sardegna con le sue profonde radici musicali è costantemente presente nel suo percorso sonoro. Il canto a tenore nel ruolo di Bassu, praticato già in adolescenza, e lo studio tradizionale delle launeddas, si fondono nel tempo con la musica afroamericana trovando un percorso inedito e originale.
Al sax soprano e tenore affianca anche il sax baritono, flauti e duduk.

Ha suonato e registrato tra gli altri con: Rabih Abou Kalil, Bobby McFerrin, Mal Waldron, Michel Godard, G. Trovesi, Antonello Salis, Al di Meola, Djivan Gasparian, Araik Bakhtckian, Salvatore Bonafede, Paolo Fresu, Famoudou Don Moye, Roswell Rudd, Sainko Namtcylak, Bebo Ferra, Danilo Rea, Babà Sissokò, Badara Seck, Hamid Drake, Franck Tortiller, Luigi Cinque, Mauro Pagani, Gianna Nannini, Massimo Ranieri, Andrea Parodi, Vinicio Capossela, Piero Pelù, Bertas, Tazenda, Luigi Lai, Hosoo Khosbayar, Paolo Angeli, Solis string, NOA, Gil Dor, Zohar Fresco.
Inoltre con vari gruppi italiani e stranieri ha suonato nei principali jazz festival italiani europei ed extraeuropei, tra gli altri in Francia, Finlandia, Norvegia, Svezia, USA, Portogallo, Inghilterra, Germania, Spagna, Belgio, Austria, Polonia, Turkia, Marocco, Sud Africa, Cuba, Yemen, Pakistan, Russia ecc..

LINE UP:

GAVINO MURGIA (sax soprano, alto, baritono, voce, launeddas)

MICHEL GODARD (tuba, basso elettrico)

PATRICE HERAL (batteria, percussioni)

  • ANDREA GROSSI BLEND 3 & BEATRICE ARRIGONI

Il quartetto unisce Blend 3 alla voce di Beatrice Arrigoni e trova la sua personale dimensione all’interno di un mondo sonoro generato dalla fusione delle tradizioni europee del ‘900, partendo dalla musica improvvisata e dal jazz europeo, passando per la musica contemporanea fino ad arrivare ad echi di rock progressivo, noise ed ambient.

Blend 3 nasce nel gennaio 2017 e lo stesso anno debutta durante l’International Jazz Day sul palco della Casa della Musica di Parma: sarà il primo concerto di una lunga serie che li vedrà esibirsi ininterrottamente in varie rassegne, festival e club italiani tra cui: Ground Music Festival, ParmaJazz Frontiere Festival, Roccella Jazz Festival.

Nel 2018 la band registra l’album di debutto, Lubok (We Insist! Records), che uscirà l’anno successivo e verrà accolto positivamente da critica e pubblico.

Lo stesso anno il trio vince il bando Nuova Generazione Jazz 2019 di I-Jazz e Andrea Grossi entra nella classifica dei Nuovi Migliori Talenti Italiani 2019 del Top Jazz della rivista Musica Jazz.

Blend 3 è inoltre un possibile nucleo da espandere. È in questa ottica che nascono nuove formazioni come Songs and Poems, quartetto che, dopo una fase iniziale con Gaia Mattiuzzi attualmente vede in Beatrice Arrigoni la voce ideale per proseguire questa ricerca del trio. Il gruppo esordisce con due concerti nel 2019 al Lyrico Festival presso il Teatro Comunale di Bologna e al Teatro Coccia di Novara durante la European Jazz Conference e si esibisce successivamente al Festival Iseo Jazz 2021, nella rassegna Mo.Ca Suona Next di Brescia e al Teatro Alighieri di Ravenna durante una maratona musicale in ricordo del grande fotografo Roberto Masotti.

LINE UP:

ANDREA GROSSI (contrabbasso, composizioni)

MANUEL CALIUMI (sax contralto)

MICHELE BONIFATI (chitarra elettrica)

BEATRICE ARRIGONI (voce)

  • CLAIRVOYANCE

Articolata come una complessa partitura e suonata con un alto grado di libertà, senza parsimonia di emozione, questa è una musica aperta a sciogliere il suo incedere tensivo in improvvisi cambi di prospettiva.
Tre strumenti, una line-up paradigmatica che attraversa uno spettro timbrico ampio, costruisce forme complesse e sempre leggibilissime disciolte in un interplay fragrante.
Come punti evidenti in una mappa, le derivazioni ben visibili mentre danzano in una turbolenza trasparente. Sempre generativa. Gianni Mimmo, Silvia Corda e Adriano Orrù hanno la loro prima intersezione al festival Tempo al Tempo 2016 a Bruxelles. Il successivo incontro è per tre concerti e per una sessione di registrazione nell’ottobre 2017.
Nel Settembre 2018 Amirani Records pubblica il loro primo album “Clairvoyance”.
Il titolo diviene il nome del trio. Il loro percorso ha in comune molti aspetti creativi: l‘interconnessione fra le varie forme d’arte, fonti ispirative plurali, l’uso di partiture grafiche e l’indipendenza da stili, mode, scuole.
Nell’estate 2022 è in uscita per Amirani records il secondo CD del trio dal titolo Transient.

Gianni Mimmo ha costruito una reputazione internazionale grazie ad una voce di sax soprano peculiare e a una ricerca personale irriducibile. Il suo tratto distintivo è l’accostamento fra distanti declinazioni artistiche, il suo stile si avvale di una conoscenza profonda dello strumento e di una coscienza sonora che è elemento costitutivo del suo linguaggio espressivo. Interessato da sempre alla contaminazione fra le arti ha partecipato a numerose attività inter-disciplinari, con particolare attenzione al rapporto musica-testo e musica-immagine. Suoi numi tutelari paiono provenire dal jazz più avventuroso, come Steve Lacy e Roscoe Mitchell, della musica contemporanea come John Cage, Robert Ashley, Earle Brown, dell’arte Jackson Pollock, John Mclaughlin, Toti Scialoja, M. Sironi, F. Casorati.

Il suo lavoro è stato ottimamente recensito dai più importanti magazine e le sue collaborazioni includono, fra molti altri, nomi quali: Harri Sjöström, Alison Blunt, John Russell, Daniel Levin, Hannah Marshall, Elisabeth Harnik, Clementine Gasser, Gianni Lenoci, Cristiano Calcagnile, Lawrence Casserley, Martin Mayes, Vinny Golia, Garrison Fewell, Benedict Taylor, Gino Robair, Jean-Michel van Schouwburg, Nicholas Isherwood, Ove Volquartz, Nicola Guazzaloca, Xabier Iriondo, Michele Marelli, Teppo Hauta-hao, Mario Arcari, Achim Kaufmann, Matthias Bauer, Veli Kujala, Enzo Rocco, Angelo Contini, Stefano Pastor, Stefano Giust, Alessio Pisani, with dancers Marcella Fanzaga, Norontako Bagus Kentus, Sebastian Prantl, la fotografa Elda Papa. Collabora inoltre con danzatori, poeti, videomakers, performance teatrali.
Gran parte della sua attività concertistica si svolge in tutta Europa e Stati Uniti, in rassegne e festival internazionali. E’ fondatore ed è direttore artistico della label indipendente Amirani Records.

Silvia Corda è pianista, compositrice e docente di pianoforte. I suoi interessi musicali spaziano dal jazz alla musica contemporanea, dall’improvvisazione radicale alla partecipazione a progetti multimediali che coinvolgono svariati linguaggi artistici (danza, video, cinema, teatro). Inoltre è solista al toy piano e ha in repertorio musiche di John Cage, Matthew McConnell, Karlheinz Essl, Vanessa Lann oltre a proprie composizioni e improvvisazioni.
Ha collaborato col gruppo di improvvisazione e composizione “Impromptu”, con Giancarlo Schiaffini, Paolo Fresu, Aki Kuroda, Phyllis Chen, Ettore Fioravanti, Frank Zabel, Gianni Mimmo, Carlos Zingaro, Ulrich Mitzlaff, Helena Espvall, Marco Scarassati, Marco Colonna, Tino Tracanna, Roberto Pellegrini, Victor Nubla, Maria do Mar, Luiz Rocha, Maria Radich, Andrea Massaria, Simone Balestrazzi, Paulo Chagas, Samuel Hällkvist, Carlo Mascolo, Marcello Magliocchi, Joao Pedro Viegas, Guy-Frank Pellerin, Stefan Schmidt, Mauro Sambo, Renato Ciunfrini, Guro Moe, Hovard Skaset, Takatsuna Mukai, Angelo Contini, Elia Casu, Paolo Sanna, Clara Murtas, Bruno Tommaso, Antonietta Loffredo, Adele Madau, Adriano Orru, Alessandro Garau, Granular Ensemble, Orchestra Jazz della Sardegna, Variable Geometry Orchestra, Moex Ensemble, Snake Platform, Massimo Carboni, Monica Serra, Alessandra Giura Longo, Francesco Ciminiello, Sofi Hemon, Gabriele Amadori, Ilaria Zedda, Alessandra Casula, Carla Onni, Michela Murgia, Tonino Casula.
Ha inciso per la Splasc(h), per Digitalis Purpurea, per SdM, per Magick with tears, La Bèl, Pan y Rosas, Creative Sources, Azoth, Boogie Post Recordings, Amirani Records. La sua discografia enumera più di una ventina di titoli.
Recensioni e articoli sulla sua attività sono comparsi fra gli altri su: The New York Times, Avant Music News, DownBeat, All About Jazz, Il Manifesto, Radio 3 Rai. Partecipazioni: “Time in Jazz”, “Ai Confini tra Sardegna e Jazz”, Radio3 RAI “Invenzioni a 2 Voci”, “Concerti dei Seminari Nuoro Jazz”, “Cerisano Jazz”, “Varese in Jazz”, “Jazz in Sardegna”, “Veneto Jazz”, “Musica sulle Bocche”, “Barcelona Lem Festival”, “Signal Festival – Teatri del Suono”, “Altipiani” per “Foreste Aperte”, “Forma e Poesia nel Jazz”, “Vivere Jazz” per “Estate Fiesolana”, “Stramb Fest”, “Signal cantieri”, “Festival Spaziomusica”, MIA Festival (Portugal), Creative Fest (Lisboa), Marathon Der HochKulturen (Zurich), Clockstop Fest (Noci), “Contemporary” (Donori), Free Flow Fest (Irsina), Tempo al Tempo (Bruxelles), Istituto Italiano di Cultura (Madrid), BCN Improfest (Barcelona), Festival dei Claustri (Altamura), Piacenza Jazz.

Adriano Orrù è un contrabbassista che si occupa di jazz, di improvvisazione radicale, di musica da camera e progetti multimediali. Ha collaborato in varie formazioni con Paolo Fresu, Giancarlo Schiaffini, Tony Oxley, Lenka Zupkova, AN MOKU, Gianni Mimmo, Marco Colonna, Samuel Hallqvist, Ettore Fioravanti, Roberto Cipelli, Marco Tamburini, Tino Tracanna, Andy Gravish, Tim Hodkinson, Paulo Chagas, Joao Pedro Viegas, Guy-Frank Pellerin, Maria Do Mar, Luiz Rocha, Samuel Hällkvist, François Choiselat, Mauro Sambo, Marcello Magliocchi, Victor Nubla, White Noise Generator, Simon Balestrazzi, Silvia Corda, Takatsuna Mukai, Henning Frimann, Guro Skumsnes Moe, Håvard Skaset, Paolo Angeli, Paula Gimeno, Yali Herbet. Ha inciso per la Splasc(h), Digitalis Purpurea, Comar23, TiConZero, Big Round Records, Setola di maiale, Magick With Tears, LaBèl, Pan y Rosas, Endtitles.

LINE UP:

SILVIA CORDA (piano e toy piano)

ADRIANO ORRÙ (contrabbasso)

GIANNI MIMMO (sax soprano)

PREVENDITA CIRCUITO BOX OFFICE https://www.boxofficesardegna.it/C1/4254/Content.aspx/Eventi/Ai_confini_tra_Sardegna_e_Jazz_31_agosto_31_08_2023

Per iscriverti all'evento invia per email i tuoi dati puntagiara@santannarresijazz.it

Iscriviti usando webmail: Gmail / AOL / Yahoo / Outlook

 

Data e ora

31-08-2023 - 21:00
 

Tipologie di evento

 

Categoria dell'evento

Share With Friends